Cooperazione

  • 4 mesi fa
  • 1

Hai mai praticato uno sport di squadra? Molti di noi, durante la nostra infanzia, hanno giocato almeno una volta a calcio, basket o pallavolo. In questi giochi l’elemento più importante è il lavoro di squadra piuttosto che ogni singolo giocatore. È il gruppo tutto intero che porta alla vittoria ed è nella presenza e collaborazione reciproca che tutti i membri trovano gioia e felicità. Non sarebbe lo stesso senza un solo giocatore, ogni componente della squadra è fondamentale e insostituibile.

Allora, perché è così ovvio per i giochi e non per la vita di tutti i giorni?

Capita spesso che in situazioni diverse come al lavoro, nella nostra famiglia, nella nostra comunità, si tenda a dimenticare quanto ognuno di noi sia importante e irripetibile. Potremmo tendere a dare per scontate le persone o ciò che fanno, o dimenticare come ogni azione che produciamo faccia parte di un meccanismo più grande che aiuta tutti noi a svolgere i nostri compiti o doveri.

A volte sarebbe l’ideale anche solo fermarsi per un po’, rendersi conto di chi sono le persone che ci sono intorno a noi, in tutti i diversi aspetti della nostra vita, essere grati per la loro presenza e per la grande collaborazione che si è  instaurata con loro. Potresti anche iniziare a pensare a come migliorare quel tipo di cooperazione e a renderti conto di quanto sia inestimabile per te. Potresti anche capire che tutto ciò che sei in grado di fare è grazie ad altre persone. L’idea di essere autosufficienti e di non aver bisogno dell’aiuto di nessuno è solo una sovrastruttura che è stata costruita nella nostra società contemporanea, ma che l’esperienza umana attraverso la storia mostra come totalmente infondata. Gli esseri umani sono fatti per stare insieme, per aiutarsi e sostenersi a vicenda. Ognuno di noi è fondamentale per qualcun altro, e questo è semplicemente magnifico.

Compare listings

Confrontare